Preloader Close
  • 080.6933798

  • Via Barisano da Trani 15, Bari

shape
shape

blog_post Details

avatar

Una mostra personale ed un murales a Casa delle Culture di Bari ad opera di Jean Claude, pittore di Haiti che attraverso i suoi quadri parla dei luoghi in cui è nato e cresciuto con l’idea di far conoscere le località caraibiche in un’esplosione di colori, allegria, natura e bellezza. Le opere di Jean-Claude, che l’artista ha intitolato Haiti naïf”, saranno esposte e visitabili negli spazi di Casa delle Culture da martedì 17 gennaio 2023 dal lunedì alla domenica nei seguenti orari: 10-13 / 16-20. Domenica 22 gennaio alle ore 17.30, invece, sarà inaugurato il murales all’ingresso della struttura realizzato sempre dal beneficiario dei servizi di Casa delle Culture, attualmente impegnato in un tirocinio formativo presso una ditta locale che gli sta permettendo di coniugare l’esperienza di lavoro con la passione per l’arte.

Jean-Claude ha vissuto per tanti anni a Bari. Poi ha girato per l’Italia e per l’Europa, esponendo i suoi quadri in diversi luoghi, in diversi angoli di città come Milano, Firenze, Napoli, Avellino, Putignano. Per dipingere i suoi quadri predilige gli acrilici che gli consentono di dare vita e colore alla natura, ai paesaggi caraibici, alle bellezze di Haiti. Jean-Claude vorrebbe vivere solo grazie al suo lavoro artistico, ma intanto coglie le varie occasioni di accoglienza ed inclusione offerte dal Centro Polifunzionale “Casa delle Culture” finanziato con fondi PON Metro 2014-2020 dall’assessorato al Welfare del Comune di Bari e gestito da Medtraining in ATI con la cooperativa San Giovanni di Dio, sito a Bari in via Barisano da Trani (Quartiere San Paolo).

Casa delle Culture offre servizi di Accoglienza residenziale temporanea per 25 persone adulte, lo Sportello per l’integrazione socio culturale e sanitaria degli immigrati, lo Sportello di orientamento al lavoro e di orientamento legale. La struttura rappresenta un presidio per accogliere, orientare, integrare, sostenere ed educare al dialogo, alla solidarietà, alla reciprocità, e vuole essere punto d’incontro tra la realtà migrante e la cittadinanza.

Leave a Comment